Seleziona una pagina

Io e lo Shiatsu

Benvenuto nel mio sito web!

Ufficialmente mi sono accostato allo Shiatsu nel ’90, ufficialmente dico perché, a posteriori, potrei affermare di essermi sempre, o quasi sempre, situato nello stesso territorio in cui ha avuto cittadinanza questa disciplina.

Ho partecipato negli anni ’60 e ’70 a quello che genericamente veniva chiamato “movimento” intendendo con questo un vasto e planetario flusso di propositi, ideali ed orientamenti che aveva come punto focale di riferimento tutto ciò che aveva come presupposti l’emancipazione dell’essere umano da vincoli e schemi che ne bloccavano l’evoluzione verso forme più consone di convivenza con i propri simili e di inserimento nella realtà macro-micro cosmica in cui si trovava a vivere. Forme utopiche di comportamento certo.. ma anche comunque contesti realizzativi che sebbene fossero ispirati spesso dall’esuberanza giovanile, e quindi volatili come fuochi di paglia, diedero luogo od influenzarono altri movimenti futuri, più politici e legati a concrete istanze sociali, che tentarono di mutare, e per certi versi ci riuscirono, condizioni e schemi di comportamento, sia individuale che collettivo, retrivi ed arcaici. In quel contesto, che si definiva “controculturale”, si sperimentavano situazioni e comportamenti inusuali, si viaggiava e ci si spostava con molta facilità, l’India e l’Oriente soprattutto, ed inevitabilmente si entrava in contatto con nuove culture che fatalmente producevano contaminazione ed arricchimento.

Ecco, anche se in Italia lo Shiatsu è arrivato in modo differito rispetto all’Europa in generale ed agli Stati Uniti, il percorso d’origine è stato questo ed i suoi precursori culturali ritengo siano stati gli stessi principi alla base della Macrobiotica, espressione della cultura filosofica estremo orientale dello YIN e dello YANG che si manifesta principalmente nella dieta alimentare. Gli stessi principi dello YIN e dello YANG sono alla base dello Shiatsu e, negli anni ’60 e ’70, molti giovani li fecero propri e li introdussero nel loro stile di vita.

 La mia prima insegnante è stata Jeanne Mouget.
Insegnante rigorosa e con alle spalle molti anni di studio e pratica con altri insegnanti e maestri di livello internazionale, mi ha trasmesso la passione totale per questa disciplina. Con Jeanne ho imparato i fondamentali “veri” e non è cosa da poco. La consapevolezza dell’importanza di mettere tutto sé stesso nel punto in cui si effettua la pressione non è cosa che si apprende dall’oggi al domani, soprattutto se non hai un valido insegnante, e Jeanne lo è stata.

Non smetterò mai di esserle estremamente riconoscente, anche per il grande merito che ha avuto nell’avvicinarmi alla pratica della Meditazione facendomi conoscere John Coleman, Maestro di Vipassana. Non sono un buon meditatore, lo riconosco, ma altresì riconosco i grandi benefici che questa pratica mi ha donato e che utilizzo ancora oggi nello Shiatsu.

L’altro grande punto di riferimento della mia formazione è stato Mario Vatrini, ma di questo me ne sono reso conto solo a posteriori. Con Mario ho studiato Moxibustione e di conseguenza Medicina Tradizionale Cinese. Ho frequentato i corsi di Vatrini casualmente, volevo avere cognizione della Moxibustione e lui era l’unico che proponesse dei corsi relativamente vicino ad Udine. Andavo a Trento per seguirlo e per un paio d’anni ho assistito alle sue lezioni. Dissacratore, ironico e spirito libero era, perché purtroppo non c’è più, una persona che non passava di certo inosservata e se ho sviluppato un grande interesse per la Medicina Cinese è sicuramente merito suo; non c’è manuale che tenga: quello che mi ha comunicato Mario non si trova da nessuna parte e me lo tengo ben stretto. Del resto basta leggere il suo “Strategie di Shiatsu” ed il postumo “Anicha” per capire chi fosse e l’importanza che ha avuto e che ha tuttora nel panorama dello Shiatsu italiano e non solo.

Ho avuto altri insegnanti, naturalmente, ed altri ne avrò, ma devo dire che l’insegnante più importante che ho avuto e che ho è stata ed è la mia pratica. Pratica assidua, costante e quotidiana che mi ha portato ad indagare, ed ancora mi spinge a farlo, su cosa rappresenti effettivamente lo Shiatsu.. ed ancora non ho una risposta precisa.. quando penso di essere arrivato ad un punto definitivo di comprensione ecco che ancora una volta lo Shiatsu mi sorprende e mi indica nuove strade da percorrere, in un cammino che ritengo a questo punto non avrà mai fine. Forse è per questo che non è un caso se il libro postumo di Mario Vatrini si chiami “Anicha”, termine in lingua pali che nell’ambito buddista ha il significato di impermanenza, cambiamento, divenire.

Quando, come, perché

Mi sono avvicinato allo Shiatsu, seguendo un primo corso, nel 1990 e nello svolgersi del tempo e della mia curiosità e passione ho avuto da allora diversi ottimi insegnanti: tra tutti Jean Mouget che mi ha seguito nel triennio classico di formazione e Mario Vatrini con cui ho approfondito in seguito lo studio del Pensiero Classico Cinese (MTC) applicato alla tecnica della moxibustione.

Molti altri ne sono poi seguiti e con loro ho potuto dettagliare tecniche accessorie allo Shiatsu come, appunto:

  • coppettazione

  • gua sha

  • micromassaggio puntuale

  • massaggio thai

  • massaggio con olio

tutte metodiche legate ad ogni modo alla terapeutica popolare estremo-orientale. Tutti gli attestati sono a disposizione. I frequenti viaggi nel lontano est del mondo hanno contribuito inoltre a consolidare le mie conoscenze a riguardo.

Dal 2007 esercito, oltre l’attività di operatore, anche l’insegnamento, sia dello Shiatsu come insegnante dell’”Altra Palestra” di Padova, scuola fiduciaria APOS, sia di Shiatsu e Tecniche Accessorie (moxibustione ecc. vedi sopra l’elenco) per la “Piccola Scuola di Shiatsu” all’interno dell’Associazione Shen Dao Asd, associazione che ho contribuito a fondare, assieme ad altri colleghi, nel 2000. I corsi di cui sono insegnante hanno carattere sia amatoriale e divulgativo che professionale e strutturati in più livelli ed indirizzati alla formazione di nuovi operatori Shiatsu e si svolgono principalmente a Udine ma sono stati, o sono, proposti anche a S. Giovanni al Natisone e ad Arba (PN).

Come operatore esercito attualmente a Udine nel mio studio in Via Monte Peralba 2.

Iscritto come Operatore Certificato all’APOS
(Albo Professionale Operatori Shiatsu)
con tessera n.M 00121

la mia Partita Iva è 02713270300

“ .. se sei bravo l’attestato non ti serve ..
se invece non lo sei .. non te lo meriti..”

disse il M° Masunaga a Mario Vatrini dopo che lo stesso,
dopo un anno di intenso studio presso la scuola Yokai a Tokio,
gli richiese, alla partenza per il ritorno in Italia, il.. pezzo di carta.
Lo ricevette, inaspettato, a tempo debito, ormai riconosciuto ed affermato come operatore ed insegnante..

Ricevo su appuntamento tutti i giorni

Puoi chiamarmi al 3403391607

Se desideri comunicarmi qualcosa puoi utilizzare il modulo di contatto nella pagina di questo sito